Portare la tecnologia al servizio della vita di tutti implica profonda responsabilità ed impegno, che vanno oltre una semplice missione.

Le tecnologie digitali portano giovamento alle persone nella misura in cui sono utilizzate in modo corretto e rispettoso. Unieuro è consapevole del proprio ruolo e della propria posizione strategica per sensibilizzare le nuove generazioni di consumatori di tecnologia.

Per questo motivo, Unieuro ha dato nel 2016 vita al progetto
NoCyberbullismo, ideando e promuovendo, con la Polizia di Stato, il tour #cuoriconnessi.

“Ci era impossibile rimanere indifferenti, perché siamo persone e genitori. Abbiamo pertanto il dovere di sensibilizzare i ragazzi all’uso consapevole dei dispositivi elettronici, quali computer, smartphone e tablet”.

Giancarlo Nicosanti Monterastelli
Amministratore delegato Unieuro

#cuoriconnessi

Scopri la documentazione video dell’iniziativa #cuoriconnessi realizzata per le scuole italiane in collaborazione con la polizia.

L'INIZIATIVA IN NUMERI

13

città in tutta Italia

10.000

studenti e insegnanti coinvolti

3.900

collaboratori formati attraverso webinar

480

corner “NoCyberbullismo” allestiti nei negozi Unieuro

TOUR #CUORICONNESSI 2016/17 - PROSSIME DATE

BRESCIA

26 ottobre 2017

Auditorium San Barnaba

MILANO

10 ottobre 2017 ore 10.00

Teatro della Luna

UDINE 8 giugno 2017 – Auditorium Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia
BERGAMO 26 maggio 2017 – Auditorium Istituto Maironi Betty Ambiveri
BOLOGNA 19 dicembre 2016
VERONA 16 dicembre 2016
COMO 13 dicembre 2016 – Cinema Astra
CAGLIARI 5 dicembre 2016 – Muravera
TORINO 8 giugno 2017 – Teatro Carignano
SENIGALLIA 24 novembre 2016 – Teatro La Fenice
L’AQUILA 18 ottobre 2016 – SIS Guardia di Finanza
TREVISO 13 ottobre 2016 – Teatro Brancaccio
MILANO 10 ottobre 2016 – ITT Gentilesch
ROMA 6 ottobre 2016 – Teatro Brancaccio
FORLÌ 19 marzo 2016 – Teatro Diego Fabbri

Il cyberbullismo

È un insieme di atti aggressivi e di molestie tramite sms, messaggistica istantanea, posta elettronica, siti web, social network e chat, con messaggi e/o immagini lesivi della persona o di un gruppo di persone. I cyberbulli possono colpire chiunque e dovunque grazie a strumenti ormai diffusissimi come smartphone, tablet e pc, che rendono tutti noi sempre raggiungibili.

Guarda la presentazione del progetto #cuoriconnessi

“Nei nostri negozi, proponiamo ogni giorno dispositivi come smartphone, tablet e PC, gli stessi strumenti con cui i cyberbulli tormentano le proprie vittime. Per questo abbiamo sentito il dovere di sostenere un progetto rivolto al maggior numero possibile di persone, in particolare gli adolescenti, che sono ormai perennemente connessi”

Marco Titi
Direttore marketing Unieuro

ALCUNI CONSIGLI CONTRO IL CYBERBULLISMO

01.Non condividere con troppa facilità informazioni e immagini personali sul web
02.Fare attenzione ai dati richiesti alla geolocalizzazione quando si scarica una nuova app
03.Non accettare richieste di amicizia online da parte di sconosciuti o incontri di persona, senza parlarne con i genitori
04.Non rispondere a offese via email, sms o chat, conservare tutti i messaggi con data e orario e mostrarli a un adulto fidato (genitori o insegnanti)
05.Avere cura delle password e usarne una diversa per ogni account online
06.Tenere aggiornato l’antivirus dei dispositivi: dal pc al tablet, fino allo smartphone
07.Non vergognarsi di essere vittima, confidarsi con persone di fiducia e affidarsi alla Polizia di Stato in tutta riservatezza: www.commissariatodips.it

Il progetto “NoCyberbullismo” è stato avviato nell’autunno del 2016 e comprende il tour #cuoriconessi (attraverso il quale vengono sensibilizzati i ragazzi delle scuole superiori), comunicazione sui punti vendita e formazione agli addetti vendita, attraverso webinar dedicati.
Il tour nelle principali città italiane, all’interno del quale viene trasmesso e discusso il docufilm #cuoriconessi, racconta storie vere di ragazzi, genitori e famiglie che hanno sperimentato il cyberbullismo in prima persona. Gli adolescenti vengono quindi portati a riflettere sul peso delle parole veicolate tramite i social network. Nei teatri abbiamo vissuto insieme le testimonianze di chi ha combattuto in prima linea, molto spesso senza avere mezzi per difendersi. Sono state riportate anche le esperienze delle autorità di Polizia, che ogni giorno contribuiscono attivamente alla lotta e forniscono una risposta immediata per risolvere il problema.

Nel 2017 Giancarlo Nicosanti Monterastelli e Marco Titi, rispettivamente amministratore delegato e direttore marketing di Unieuro, si sono recati alla Camera dei Deputati per presentare alla Presidente della Camera Laura Boldrini il docufilm #cuoriconessi, in presenza delle alte cariche della Polizia di Stato.

VISITA IL SITO

www.nocyberbullismo.it