“Il cambiamento fa parte del nostro DNA. È facile decidere di cambiare quando non si ha scelta: noi, invece, scegliamo di anticipare il futuro ogni giorno, con l’obiettivo di diventare il retailer di riferimento sia per l’innovazione sia per il modello di business unico che proponiamo”

Giancarlo Nicosanti Monterastelli, Amministratore Delegato

 

La vision strategica di Unieuro prevede la continua crescita profittevole del business grazie all’aumento della market share nelle categorie di prodotto a favore di market trend (grande elettrodomestico, piccolo elettrodomestico e telefonia), valorizzando la centralità del cliente e le opportunità dell’omnicanalità.

Per realizzare tali propositi, Unieuro adotta una strategia basata su tre pilastriProssimità, Experience e Retail Mix – ciascuno declinato sui tre punti di contatto attraverso i quali la Società si relaziona ogni giorno con i propri clienti finali.

 

I Punti di Contatto

Tra i maggiori player italiani a garantire un’esperienza d’acquisto fluida attraverso tutti i canali, Unieuro consente al cliente di svolgere la propria esperienza di acquisto quando vuole, come vuole e dove vuole.

I punti di contatto attraverso i quali il brand si relaziona con le persone sono l’offline – composto dalla rete di punti vendita diretti, punti vendita affiliati e negozi collocati presso aeroporti e stazioni – l’online, rappresentato dalla nuova piattaforma di e-commerce, dalla app Unieuro e dal pure player Monclick, e l’omnichannel che, di fatto, rappresenta la convergenza tra fisico e digitale.

 

I Pilastri

Prossimità

Prossimità significa vicinanza al cliente ed è il primo importante pilastro della visione strategica di Unieuro.

Offline, massimizzare la prossimità significa coprire le aree non presidiate, incrementando il numero di punti vendita in Italia, e sviluppare i negozi di prossimità, puntando a superfici inferiori rispetto a quelle attuali.

Online, la prossimità si sviluppa attraverso una maggiore integrazione della piattaforma Unieuro nell’ecosistema digitale, combinando le funzioni offerte dai motori di ricerca e l’interazione con i principali social network, da casa, via mobile ed in prossimità del negozio stesso.

Da un punto di vista omnichannel, prossimità si traduce in click and collect. Unieuro è stata tra i primi a intuire la potenzialità di utilizzare i propri stessi negozi come punti di ritiro degli ordini veicolati via web, garantendosi la possibilità di fare cross-selling e up-selling di prodotti e servizi aggiuntivi. Al 31 maggio 2017, i pick-up point sono 384.

Scopri la case history “Drive to Store”, realizzata insieme a Google e riguardante il miglioramento del conversion rate del sito unieuro.it

 

Experience

L’esperienza di consumo del cliente è il percorso che parte dalla raccolta delle informazioni e si conclude con l’acquisto, passando per la comparazione con prodotti analoghi e la fase di test, cioè la possibilità di toccare con mano il prodotto.

Per massimizzare la qualità dell’esperienza offline occorre mantenere alta l’attrattività degli store.

Il punto vendita deve essere, infatti, un luogo dove il consumatore può trascorrere il proprio tempo in modo piacevole, ricevendo un adeguato supporto da parte della forza vendita. Per questo, Unieuro realizza importanti piani di rimodernamento dei locali, di digitalizzazione e di formazione di personale qualificato.

Il layout dei punti vendita, scalabile e adattabile ai vari formati disponibili, dal negozio di prossimità fino al megastore, va in questa direzione, facilitando il percorso del cliente nel negozio, dandogli facile accesso ai prodotti-chiave e creando aree per il libero tocco e la comparazione dei prodotti.

A livello online, gli interventi di riprogettazione del portale web sono stati incentrati sulla massima usabilità del sito anche attraverso lo sfruttamento delle opportunità del mobile. Il nuovo sito, lanciato nel 2016, è mobile first poiché il trend vede fruitori sempre più in movimento che si informano mediante i propri smartphone. Un accorgimento che ha consentito un aumento del 40,8% in termini di visitatori.

Il miglioramento dell’experience a livello omnicanale si realizza attraverso interventi volti a favorire la digitalizzazione degli store, progetti di convergenza tra fisico e digitale e l’apertura di nuovi strumenti di comunicazione online. Queste attività approfondiscono la Customer Insight, la conoscenza del cliente, per massimizzare le opportunità di ingaggio, la frequenza di acquisto, il ticket medio e la marginalità.

Sul lato omnichannel, il marketing sta andando verso un’esperienza d’acquisto sempre più personalizzata, basata sull’analisi dei comportamenti e delle preferenze della clientela (CRM- Customer Relationship Management), volta a eliminare i limiti spaziali dei singoli punti vendita fisici, incentrata sui bisogni del singolo cliente.

 

Retail Mix

Il vasto assortimento delle tipologie e dei brand di prodotti a disposizione dei clienti è uno dei punti di forza di Unieuro, che consente anche di instaurare un proficuo rapporto con i propri fornitori.

Nel canale offline, l’ottimizzazione del retail mix passa per la differenziazione dei format distributivi, così da offrire ad ogni cliente un format corretto per il territorio in cui si muove.

La gamma di offerta si specializza in base al formato, come nel caso dei punti vendita Travel che hanno un maggior focus su telefonia e accessoristica. Unieuro è stata in grado negli anni di selezionare il più adatto mix di punti vendita per i vari bacini d’utenza e prosegue in una attenta selezione dei formati distributivi, valutando di volta in volta il più adatto alla specifica location.

Privo dei limiti fisici caratteristici del canale offline, il canale online è fondamentale per l’ampliamento della gamma di prodotti che consente di presidiare i trend di crescita di settori ad alta marginalità. In quest’ottica, va letto il focus a livello di e-commerce sul segmento White, quello a più alta marginalità del settore.

Per trarre i migliori vantaggi dal retail mix a livello omnicanale, combinando adeguatamente i canali digitali e quelli fisici, Unieuro punta su un maggiore assortimento dei servizi a valore aggiunto attualmente offerti, per dare al cliente la miglior risposta possibile a un bisogno. Tra questi, i servizi di installazione e configurazione, l’estensione della garanzia e i servizi di credito al consumo, o ancora la sottoscrizione di contratti telefonici.

 

Enabler

I pilastri strategici di Unieuro poggiano su tre prerequisiti, il cui sviluppo funge da facilitatore per l’implementazione della strategia. Si tratta di:

  • Brand equity
  • Supply chain centralizzata
  • Partnership con i fornitori

 

Brand Equity

Grazie a una awareness del 99% (fonte: Eurisko), il marchio Unieuro è tra i più forti del settore. Lo slogan “Batte. Forte. Sempre” è stato consolidato grazie a tutte le campagne ed attività promozionali ed ha raggiunto oltre il 47% di ricordo spontaneo. [Scopri di più sul brand Unieuro]

 

Suppy Chain

Il polo logistico centralizzato di Piacenza consente di rifornire tutti i canali di Unieuro, dal singolo cliente che ordina un prodotto online fino alla rete di affiliati. Il polo logistico verrà potenziato nel corso del 2017 raggiungendo i 100.000 mq di estensione.

 

Partnership con i fornitori

Unieuro, negli anni, ha consolidato una forte partnership con i propri fornitori, diventando il cliente che essi prediligono per lanciare novità sul mercato italiano. Il supporto dei fornitori è essenziale per garantire al cliente finale il soddisfacimento dei suoi bisogni, nei tempi e nei modi che è esso stesso a definire.